Philippe Tabet

Philippe Tabet Studio, basato a Milano, esiste dal 2013.

Spinto dall’influenza di una doppia cultura, Philippe Tabet prende dalle sue origini francesi la passione per il disegno a mano e dal suo paese di adozione, l’Italia, la storia e la tradizione industriale.

La volontà di sperimentare nuove soluzioni formali e tecniche, e il lavoro sui materiali, spingono lo studio alla creazione di tipologie diverse di oggetti.

Nel lavoro di Philippe Tabet l’incontro di culture si riflette nell’uso di elementi e materiali distinti che si fondono e armonizzano, come nel caso del progetto Ruelle, vincitore dell’Infiniti Design Contest 2014, in cui il legno si sposa all’alluminio creando una seduta fine ed innovativa ma rispettosa della tradizione.

Lo studio del disegno si esprime particolarmente nel prototipo Sweep e nella famiglia di sedute Esse, realizzata per Pianca e presentata al Salone del Mobile 2015. In entrambi i progetti il tratto è unico e contiene in una sola forma gli elementi funzionali che contraddistinguono l’oggetto.

L’obiettivo è creare una sorpresa estetica e tecnica che permetta agli oggetti di inserirsi senza sforzo nel paesaggio che ci circonda.

L’idea che spinge il processo creativo è che la forma nasca dal materiale e che di conseguenza l’incontro tra i materiali possa dar vita ad un ventaglio di forme infinite.

Tra i clienti di Philippe Tabet Studio : Miniforms, Incipit, Xsories, Pianca, Infiniti.

Philippe Tabet Studio, based in Milan since 2013.

Moved under the influence of two cultures, Philippe Tabet withdraws his passion for hand-drawing from his french origins and history along with industrial background from his adoptive country, Italy.

The will of experimenting new formal and technical solutions together with the chosal of materials has brought the Studio to the creation of several typologies of products.

In Philippe Tabet’s work the clash of  two cultures shows up in the use of specific components and materials which melt, as in the Ruelle project, winner of the 2014 Infiniti Design Contest, in which the wood combines with the aluminium and both create a refined and innovative sitting though remaining fair to the tradition.

The study in the hand-drawing is particularly remarked in the Sweep prototype and in the Esse sitting ensemble, designed for Pianca and showcased at the 2015 Salone del Mobile. In both cases the line is unique and saves up the entirety of the functional elements in just a shape which defines the object itself.

The purpose is creating an unexpected aesthetic and technic that allow the products to effortlessly place themselves in the surrounding landscape.

The idea behind the creative process is that the shape comes from the material and thereby the matching of the materials gives life to a wide range of infinite shapes.

Among many Philippe Tabet Studio’s clients : Miniforms, Incipit, Xsories, Pianca, Infiniti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi